Presentazione

Associazione Amici dei Pompieri di Vaiano Onlus
Via di Sofignano, 37 – 59021 Vaiano (PO)
CF: 92072000489

Consiglio Direttivo

Presidente: Donatini Enrico
Indirizzo e-mail: presidente@vigilidelfuocovaiano.it

Vice-Presidente: Raschellà Tommaso Eleuterio

Segretario Tesoriere: Cioni Alessio

Consiglieri: Locci David, Mariotti Andrea, Rossetti Giancarlo, Bianchi Stefano, Biancalani Francesca, Carta Dario.

Statuto dell’Associazione

Donazioni dell’Associazione

“DONAZIONI LIBERALI” effettuate a favore dell’A.A.P.V. Onlus in uno dei seguenti modi:

1. Bonifico bancario intestato a:
Associazione Amici dei Pompieri di Vaiano Onlus
Banca Monte dei Paschi di Siena Ag. Vaiano
Coordinate bancarie IBAN: IT41B0103038140000000336225
Causale: Erogazione liberale “Progetto SuperCity Fire”

2. Assegno bancario non trasferibile intestato a:
Associazione Amici dei Pompieri di Vaiano Onlus

3. Assegno circolare non trasferibile intestato a:
Associazione Amici dei Pompieri di Vaiano Onlus

4. Devoluzione del 5×1000 agli Amici dei Pompieri di Vaiano Onlus:

– la dichiarazione dei redditi (CUD, 730 e Modello Unico) nell’apposito spazio (“sostegno del volontariato, delle Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale”)

– Indicare nello riga sottostante il codice fiscale: 92072000489

Importante: se non devi consegnare il modello 730 o il modello Unico puoi scegliere comunque di destinare il 5 x 1000. In questo caso consegna il modello CUD, compilato con la firma e il codice fiscale della nostra associazione, in banca o in posta, in busta chiusa con la dicitura “5 X 1000”.

IL 5 PER MILLE NON TI COSTA NULLA Non si tratta di una quota in più da versare o da donare, ma di una diversa destinazione di una parte delle imposte che si devono pagare allo Stato. Puoi anche invitare parenti e amici a scrivere il codice fiscale della nostra Associazione sulla loro dichiarazione dei redditi.

5×1000 e 8×1000 sono due scelte distinte L’una non esclude l’altra e nessuno dei due casi comporta un esborso economico, ma solo la libertà di destinare una piccola parte delle tue imposte a una buona causa.

Agevolazioni fiscali

L’art. 14 della L. n.80 del 15-05-2005 per donazioni effettuate a favore delle ONLUS dispone:

1. Le liberalità in denaro o in natura erogate da persone fisiche o da enti soggetti all’imposta sul reddito delle società in favore di organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all’articolo 10, commi 1, 8 e 9, del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n.400, nonché quelle erogate in favore di associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale previsto dall’articolo 7, commi 1 e 2, della legge 7 dicembre 2000, n.383, e in favore di fondazioni e associazioni riconosciute aventi per oggetto statutario la tutela, promozione e la valorizzazione dei beni di interesse artistico, storico e paesaggistico di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n.42, sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto erogante nel limite del dieci per cento del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui.

La donazione comporta i seguenti benefici fiscali:
LE PERSONE FISICHE POSSONO:
1. Dedurre le donazioni effettuate a favore di Onlus a mezzo C/C postale, Bonifici Bancari e carta di credito
o in natura ai fini dell’imposizione diretta nei limiti del 10% del reddito con un massimo di 70.000 € annui.

2. Detrarre dall’imposta lorda il 19% dell’importo donato fino ad un massimo di Euro 2.065,83.
LE IMPRESE POSSONO:
3. Dedurre le donazioni effettuate come al punto 1 ai fini dell’imposizione diretta nei limiti del 10% del
reddito fino ad un massimo di 70.000 € annui.

Le suddette detrazioni e deduzioni non sono cumulabili.

Le attività